Qualche cenno sull'argomento:

PONTE ACQUEDOTTO “MADONNA DELLA STELLA” A GRAVINA IN PUGLIA

È stato rilevato, presso Gravina in Puglia (BA), un ponte viabile / acquedotto, risalente al 1743- 1750 e al 1778- 1781I. Esso dista circa 200 metri dal centro cittadino ed è raggiungibile in auto, percorrendo la Via Fontana “la Stella”. Situato in un territorio caratterizzato da una profonda gravina con rocce in affioramento e vegetazione di tipo sub steppico, il ponte acquedotto fu costruito per permettere l’attraversamento del Crapo e consentire ai fedeli di raggiungere la chiesa della Madonna della Stella. Si conosce poco circa la data di costruzione del ponte ma, fonti storiche ne datano la costruzione al 1686. Tuttavia, esso crollò nel terremoto del 1722 e fu ricostruito per ordine della famiglia Orsini di Roma. La struttura sulla quale poggiava la tubatura dell’acqua, che collegava le due fontane, a causa di un forte alluvione fu gravemente danneggiata. Nel 1860 vennero effettuati interventi di consolidamento e di restauro e oggi il ponte è interamente costruito in materiale calcareo o tufaceo di diversa composizione e natura. Non sono presenti elementi decorativi e l’uso storico del ponte è analogo a quello presente. Le condizioni di sicurezza e di conservazione sono buone. Si può accedere al luogo in auto, in treno o in bicicletta. Si consiglia, una volta terminata la visita al ponte, di prestare particolare attenzione allo splendido paesaggio circostante e agli attrattori turistici nelle vicinanze, come l’itinerario turistico- culturale Habitat Rupestri POR Puglia 2000/2006 e il “Syssitia”- Museo all’aperto della pietra e dell’acqua.

Presenza vicina di attrattori turistici:

  • Centro storico di Gravina;
  • Zona archeologica, habitat rupestre
  • Masserie storiche

BRIDGE AQUEDUCT “MADONNA DELLA STELLA” IN GRAVINA IN PUGLIA

This bridge was detected near Gravina in Puglia (BA), a viable aqueduct bridge dating from 1743-1750 and 1778- 1781. It is about 200 metres from the city centre and can be accessed by car, along the Via Fontana “la Stella”. Located in a territory characterised by a deep ravine with out-springing rocks and sub steppe vegetation, the aqueduct bridge was built to allow the crossing of Crapo and allow the faithful to reach the church of Madonna della Stella (Mary of the Star). Little is known about the date of construction of the bridge, but historical sources date the building to 1686. However, it collapsed in an earthquake in 1722 and was rebuilt by order of the Orsini family of Rome. The structure on which rested the water pipe, which connected the two fountains, was badly damaged due to a strong flood. In 1860 reconstruction and restauration activities were carried out and today the bridge is entirely built in calcareous and volcanic material of totally different composition and nature. It has no decorative elements and the historical use of the bridge is similar to the present. The safety and security conditions are good. You can access the site by car, train or bicycle. We recommend that, once your visit to the bridge has terminated, you pay special attention to the beautiful scenery and tourist attractions nearby, such as Rupestrian Habitat POR Puglia 200/2006 and the “Syssitia” – Open Air Museum of stone and water.

Presence of nearby tourist attractors:

  • Old town of Gravina;
  • Archaeological area, rocky habitat;
  • Farms historical
Visione 360°
Schede Tecniche
Beni Culturali
Geolocalizzazione
Scheda Riepilogativa
Video